31 luglio 2015

Rotatorie Ardeatina: il progetto definitivo

Sir Dano

Finalmente sul sito del Comune di Roma il Progetto definitivo delle Rotatorie Ardeatina in costruzione.

"Via Ardeatina
- Realizzazione di rotatorie che risolveranno i problemi di traffico, anche in vista dell’afflusso presso il Santuario del Divino Amore
- I lavori riguardano 2 distinti interventi:
- L’intervento principale prevede la realizzazione delle rotatorie in Via Ardeatina in corrispondenza di: Via di Grottaperfetta - Via di Vigna Murata, Via della Cecchignola, Via Tor Pagnotta – Via di Torricola;
- La ricostruzione dell’intero pacchetto stradale (fondazione, base, bynder e tappetino di usura) in tutto il tratto di Via Ardeatina compreso fra gli interventi di realizzazione delle rotatorie;
- L’importo è di 6.422.698,64€;"


Ovviamente nessuna traccia di ciclabili e di corridoi della mobilità, per approfondimenti:
http://tuscolanaeur.blogspot.it/2015/07/rotatorie-ardeatina-pista-ciclabile.html

28 luglio 2015

Rotatorie Ardeatina: Pista ciclabile fantasma

Ride like E.T.

I Comune di Roma entra in un loop e contraddice se stesso.
Tema del dibattito è l'avvio della realizzazione delle rotatorie sull'Ardeatina (18 Luglio 2015), su un progetto definitivo del 2008.
Sotto riporto il progetto della/e rotatorie incrocio Vigna Murata/Ardeatina/Tor Carbone, non so se ancora attuale...


Ora siamo tutti fiduciosi che su queste rotatorie, in particolare quella all'incrocio Vigna Murata con Tor Carbone, poi quella con Via di Grotta Perfetta e nel tratto di Via Ardeatina tra Vigna Murata e Grotta Perfetta venga realizzato un percorso ciclabile in sicurezza.
Ci sono ben due documenti approvati da Comune stesso che lo prevedo: il Piano Quadro della ciclabilità e il recentissimo Piano Generale del Traffico Urbano.
Entrambi prevedono un percorso ciclabile ed entrambi lo mettono come priorità.
Inoltre il codice della strada in presenza di lavori straordinari e in conformità di programmi degli enti locali lo pone addirittura come obbligo di Legge.

Se il Comune non lo avesse previsto il progetto sarebbe FUORI LEGGE...

Ricordo inoltre che su tali rotoratorie insiste anche il previsto corridoio della mobilità Tuscolana EUR inserito negli obbiettivi del Comune di Roma sin dal Piano Regolatore... ma chiedere che le rotatorie lo abbiano previsto sarebbe proprio chiedere troppo....


Codice della Strada
Art. 14. Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade.
"Nuovo codice della strada", decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285, aggiornato con decreto legisl. 10 sett. 1993 n. 360 , d.P.R. 19 apr. 1994 n. 575, decreto legisl. 4 giugno 1997 n. 143, legge 19 ott. 1998 n. 366, d.m. 22 dic. 1998. 

TITOLO II - DELLA COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE 
Capo I - COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE ED AREE PUBBLICHE 

Art. 14. Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade. 
1. Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, provvedono: 
a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi; 
b) al controllo tecnico dell'efficienza delle strade e relative pertinenze; 
c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta. 
2. Gli enti proprietari provvedono, inoltre: 
a) al rilascio delle autorizzazioni e delle concessioni di cui al presente titolo; 
b) alla segnalazione agli organi di polizia delle violazioni alle disposizioni di cui al presente titolo e alle altre norme ad esso attinenti, nonché alle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni e nelle concessioni. 

2-bis. Gli enti proprietari delle strade provvedono altresì, in caso di manutenzione straordinaria della sede stradale, a realizzare percorsi ciclabili adiacenti purché realizzati in conformità ai programmi pluriennali degli enti locali, salvo comprovati problemi di sicurezza. (1) 

3. Per le strade in concessione i poteri e i compiti dell'ente proprietario della strada previsti dal presente codice sono esercitati dal concessionario, salvo che sia diversamente stabilito. 
4. Per le strade vicinali di cui all'art. 2, comma 7, i poteri dell'ente proprietario previsti dal presente codice sono esercitati dal comune. 

(1) Comma inserito dall'art. 10 legge 19 ottobre 1998 n. 366.

Piano Quadro della Ciclabilità
Con Deliberazione dell' Assemblea Capitolina n. 27 del 24.04.2012 viene approvato il Piano Quadro della Ciclabilità di Roma Capitale.
Sotto qualche frammento.
Corridoi Principali (da Piano Quadro)

Stato dell'arte (sempre da Piano Quadro)
La ciclabile Vigna Murata è interamente finanziata

Allegato T1 (sempre da Piano Quadro)
Strade su cui è pianificato un percorso ciclabile


Relazione Tecnica (sempre da Piano Quadro)

Relazione Tecnica (sempre da Piano Quadro)
Scenari a breve - Connessione Acquedotti-EUR


Piano Generale del traffico Urbano
Il nuovo PGTU è stato approvato dall’Assemblea Capitolina con Delibera n. 21 del 16 aprile 2015.

PGTU - dalle Regole ai Sistemi