18 maggio 2015

Corridoio della mobilità Tuscolana - EUR

Indiana Jones

Roma anno 2082 d.c.
Scovato il progetto perduto...
Dalle nebbie della storia è spuntato il progetto del
Corridoio della Mobilità 
Tuscolana - EUR
Era conosciuto solo perché tracciato in antichi manoscritti, che gli antichi Romani a seconda del dialetto chiamavano: Piano Regolatore, PGTU o PMS
Nelle piazze della capitale solo pochi vecchi cantori narravano di antichi disegni, di mappe misteriose e di mitiche infrastrutture. I più erano considerati dei pazzi.
Da anni il corridoio era considerato alla stregua della pietra filosofale o dell'araba fenice.
Ma ora un noto archeologo ha messo insieme i pezzi del puzzle...tracce, mappe, documenti cartacei, progetti di altri corridoi (Anagnina-TorreAngela) e ha provato a trovare il bandolo della matassa.




Capolinea Circonvallazione Tuscolana


Incrocio Ardeatina


Via di Vigna Murata


Capolinea Laurentina


Questo post è solo una provocazione, uno stimolo, un sasso gettato in un mare di immobilità...
Un pò di immagini prese da google miscelate al progetto di Metropolitana Leggera Anagnina Torre Angela hanno generato questo post...
Il progetto di metropolitana Anagnina Torre Angela è interessante e per me ben fatto, con soluzioni in sotterranea e sopraelevate riesce a trovare compromessi che potrebbero permettere di superare l'ostacolo naturale del Parco degli Acquedotti e Appia Antica.
Ovviamente è tutto da studiare e verificare ... però può essere un inizio.

14 maggio 2015

GRAB, non è la mia guerra...

Max Heat II

Qualcuno non gradirà questo post, ma sento la necessità di scrivere qualcosa su GRAB - Grande Raccordo Anulare delle Bici.

Forse l'argomento di ciclabilità più trattato in Italia negli ultimi giorni.
Una pagina Facebook che ha raggiunto i 2000 mi piace in pochi giorni.
Ne parlano Sindaci, Ministri, Giornali, siti web, blog, ...

ANSA: ""Sul Grab (Gra per le biciclette ndr) abbiamo una riunione operativa con il ministro Delrio domani in cui valuteremo il bilancio per la ciclabilità dell'anello che circonda la città. So che da parte sua c'è molto entusiasmo nel finanziare un progetto che può essere realizzato prima dell' inizio dell'anno Giubilare, ovvero prima dell'8 dicembre 2015.
Il Grab non sarà solo un esperimento nazionale ma avrà rilevanza internazionale". Lo ha detto il sindaco Marino"
"Si parte da un Giubileo low cost, con le tende per «pellegrini, turisti e anche operatori» e si arriva, immancabilmente, ai soldi che serviranno per alcune opere di «ricucitura» cittadina: come il famoso GRAB, il raccordo delle piste ciclabili. Ignazio Marino ne ha già parlato con Graziano Delrio, ministro dei Trasporti, biker cittadino per passione (è facile, la sera, passare per piazza Fiume, svoltare verso il liceo Tasso e proseguire verso casa), che si è detto pronto a «investire la cifra necessaria, tra i due e i quattro milioni di euro», anche se per avere una stima più puntuale bisognerà aspettare il progetto definitivo."

Cosa ha di famoso questo GRAB?
Chi ha deciso che questa opera sia prioritaria?
Nel Piano Quadro (unico documento ufficiale non se ne parla)?
Che c'entra il GRAB con il Giubileo?

Politici e commentatori dell'ultima ora salgono sul carrozzone, di seguito uno dei tantissimi post.
VentoNuovo:"‘Il progetto del Grande raccordo anulare ciclabile è la dimostrazione di come sia possibile intervenire su un territorio oltre le logiche delle Grandi Opere: con strategie poco costose, utili, di basso impatto ambientale, accolte con favore dalle istituzioni territoriali e dai cittadini, all’interno di un piano organico per la difesa e la valorizzazione del suolo’.
Lo dichiara in una nota il sen. SEL Massimo Cervellini, vice presidente della Commissione Lavori pubblici, commentando la notizia, pubblicata oggi da ‘Il Fatto quotidiano’, del progetto del Grande raccordo anulare ciclabile (Grab).
‘Il Grab rappresenta un’infrastruttura leggera preziosa in termini di mobilità, sviluppo sostenibile e  valorizzazione turistica del nostro meraviglioso territorio, oltre che fuori dalle logiche della corruzione che hanno funestato le Grandi Opere: va quindi pensata bene nella fase di progettazione, di integrazione e armonizzazione delle infrastrutture già esistenti, cogliendo l’occasione offerta, anche dal punto di vista degli investimenti, dal Giubileo straordinario."

Cosa aggiunge in termini di mobilità questa infrastruttura? Credo nulla o quasi, se si intende per mobilità la volontà di spostarsi da un punto all'altro della città in sicurezza, comodità e tempi certi in ogni orario della giornata e tutti i giorni dell'anno.
L'attraversamento di Parchi che di urbano non hanno nulla (da un certo punto di vista fantastici, ma non in termini di mobilità) presuppone che per sei mesi l'hanno sono inutilizzabili dalle 17:00 in poi.
Per non parlare nei casi di pioggia.
Le sponde del Tevere sono utilizzabili circa 4 mesi l'anno.
Sicuramente ha una valenza naturalistica e turistica, comunque non credo utile al tipo di turismo giubilare.

All'interno di quale piano organico si pone il GRAB? A me sembra la proposta ragionata di un singolo se non di un piccolo gruppo. Conosco chi ha dato vita a questa proposta, e lo stimo per le sue proposte, le sue idee innovative in termini di mobilità e ciclabilità, e per le battaglie giornaliere per portare avanti una nuova logica di mobilità.

Ma questa non è la mia guerra....

Blue Sky
L'enorme successo che ha avuto questa idea mi fa nascere il dubbio che, questa proposta a costo quasi zero, sia l'ultima ciambella di salvataggio di un Sindaco che da anni parla di ciclabilità senza aver mai realizzato nulla.
Con questa storia del GRAB ora tutte le risorse in termini economici e di persone saranno investite in questa opera, perdendo di vista i reali obbiettivi posti nero su bianco su Piano Quadro della Ciclabilità e su PGTU. Mi sembra come quando per le Olimpiadi si costruiscono solo strade da e per lo stadio...
Posso serenamente dire che il GRAB non mi interessa, e credo che non interessa neanche ai cittadini che tutti i giorni si spostano per lavoro, per studio o per altro sulle strade di Roma... Marco non me ne volere...

12 maggio 2015

EUR: il centro del mondo

Snail traffic jam

Notizia di ieri...Telecom realizzerà alle torri dell'EUR (ex Finanze) una sua sede...

Repubblica: "L'EUR si sveglia con il nuovo progetto negli occhi: la cittadella della Telecom che farà risorgere le Torri anni Sessanta firmate da Ligini. Un concorso di architettura che dovrà soprattutto riprogettare gli spazi tra le tre strutture alte 17 piani. Poi arriveranno i cinquemila e cinquecento dipendenti ...."
5500 dipendenti!
Cosa accadrà quando sarà attiva questa nuova sede, aprirà il nuovo centro congressi /Nuvola di Fuksas), aprirà il nuovo mega albergo di fronte al centro (la lama), aprirà il nuovo acquario e risorgerà il nuovo LunEUR???
E il nuovo stadio a due passi?
Il traffico impazzirà e ci si muoverà come in una corsa tra lumache.
La metro B collasserà...

E' ora di mettere mano alla mobilità pubblica di collegamento con l'EUR realizzando i passanti da OVEST (Fiumicino) e da EST (Tuscolana).
Non ci vuole uno scienziato per capire che già ora l'EUR è l'ombelico di Roma per la mobilità.
Basta attivare google map con la gestione del traffico e vedere i dati non in tempo reale ma medi per orario.
Di seguito una analisi alle 8:30 di un martedì medio.

L'EUR è un quartiere "isolato", con connessioni solo da NORD e da SUD.
La priorità non sembra essere collegare Ponte Mammolo a Subaugusta (la Togliatti sembra relativamente impattata). La vera esigenza è puntare dritti all'EUR! A essere caricate dal traffico privato sembrano essere il GRA e Tangenziale-Colombo, mentre per la mobilità pubblica la B è al collasso.
La priorità dovrebbe essere cercare di fare un bypass, metroC-MetroA a una media altezza (Subaugusta) per arrivare dritti su Via di Vigna Murata e la metro Laurentina.

07 maggio 2015

PGTU vs Mobilità Ciclabile

[317/365] Popular Trick

Dal sito del Sindaco Marino (il Sindaco in Bici...):
"Approvato il PGTU, un piano coraggioso per rinnovare la città"
"Stiamo tornando a una piena legalità amministrativa e lo facciamo con un piano coraggioso che integra il trasporto tradizionale con quello più rispettoso dell’ambiente, che punta alla cura del ferro, alle piste ciclabili, alle pedonalizzazioni."

Con rimando alla notizia riportata sul sito istituzionale del Comune di Roma:
"Piano generale traffico, una risposta organica al "problema dei problemi""

Dove si rimanda a "Per una sintesi esauriente del piano, vedi le schede." (01 Aprile 2015)

Dalle schede:
"Situazione attuale Ciclabilità: ferma allo 0,6%. Nessun intervento mirato nonostante la crescente domanda potenziale"

"Obiettivi  Ciclabilità: 
2% d’uso sistematico entro 2 anni;
4% in 5 anni (10% nel centro storico)"

Però ... roba grossa! Chissà che investimenti! Chissà che novità!

"Realizzazione di reti ciclabili locali + Ricucitura e sviluppo della rete ciclabile principale"

Mi sembrano parole già sentite ... ma stiamo a vedere


E' la stessa immagine di Febbraio 2014!!!

http://tuscolanaeur.blogspot.it/2014/02/pgtu-roma-ciclabilita.html

Già oltre un anno fa dicevo:
"Caspita ... dal 2016 completeranno l'anello Tangenziale Ciclabile!!
Però... un opera da milioni di euro!
Da dove usciranno questi fondi? Già solo questo progetto sarebbe una vera sfida alle già disastrate casse comunali, se poi immaginiamo che sarà realizzato in parallelo a decine di altre piste ciclabili, zone pseudo pedonali, migliaia di stalli in tutte le scuole e altre decine di interventi tutto ciò sembra a dir poco miracoloso... Ma ancora di più riuscirà mai a passare questo nuovo anello su Via di Tor Carbone? Qualcuno ha avvertito i tecnici comunali che da neanche un anno è stata completata l'illuminazione su via di Tor Carbone con pali messi sul ciglio della strada? Un  progetto di così ampio respiro finito entro il 2016 dovrebbe essere già entrato nella fase progettuale, e allora dove sono i progetti? 
Sembra assurdo esporsi con date così stringenti con progetti così giganti, eppure era già successo nel piano quadro la stessa opera doveva essere finita entro il 2013!"

Ora è passato un anno ... e ancora come data realizzazione vedo 2016!
Aggiungo, ora dovrebbero partire i lavori delle rotatorie sull'Ardeatina, ma qualcuno si è ricordato di questo passaggio ciclabile.... presente anche nel Piano Quadro Ciclabilità?

Marino basta conigli dal cappello!
Aspettiamo fatti.