03 febbraio 2010

Roma: la fine della mobilità pubblica

title="Harley-Davidson di Luciano Meirelles, su Flickr"
Harley-Davidson

Da metronews.it del 02/02/2010:
"Sorvegliate con le telecamere ma aperte, in determinate fasce orarie a scooter e motociclette. Le corsie preferenziali sono al centro dell’attenzione dell’Amministrazione comunale che, proprio ieri, per bocca del vice-sindaco Mauro Cutrufo, ha annunciato l’avvio di uno studio per aprire alle due ruote i percorsi finora riservati a bus, taxi, Ncc, disabili e mezzi di soccorso. “Io e l’assessore Marchi ci stiamo lavorando - ha detto il vicesindaco, da sempre appassionato delle due ruote e che nel tempo libero di muove spesso su una Harley Davidson - questo progetto non riguarderà tutte le corsie preferenziali - ha precisato - e sarà limitato in determinate fasce orarie”.
..
Cutrufo:<< Il popolo delle due ruote conta 420 mila cittadini ed è un valore assoluto per la città, anche perchè un auto occupa 10 metri quadrati di suolo pubblico, e un veicolo a due ruote solo 1/5 di quello spazio. Se fossero tutti motociclisti a Roma avremmo l'85% in meno dell'attuale occupazione. Da ciò ne consegue che la categoria va difesa>>."
.
L'ultimo limite, l'ultimo baluardo è stato valicato!
Geniale il confronto tra dimensione auto e dimensione moto e motocicli! Ma su quale pianeta vivono certi amministratori? Nel mondo il fronte della quotidiana battaglia per una mobilità urbana "sostenibile" si combatte non sui metri quadri ma sull'inquinamento a colpi di novità sulla mobilità pubblica con investimenti in nuove tecnologie e nuove idee, percorsi ciclabili, incentivi alle aziende che puntano alla mobilità di gruppo, car sharing e bike sharing, car pooling e via discorrendo! A Roma non conta più l'inquinamento prodotto ma solo l'occupazione di suolo pubblico! Lo spazio! E allora se lo spazio non c'è più per correre con la propria Harley sognando di essere Jack Nicholson in Easy rider troviamo nuovi orizzonti per far ruggire i motori, apriamo le corsie preferenziali! Perchè lasciare tutto quello spazio libero a quei poveri cristi sporchi e sudati che ogni giorno si accalcano sui bus per andare al lavoro! Intanto noi ci muoveremo o in Harley o in Auto blu!


Negli annunci sembra che ci guadagnano tutti!
Le moto avranno nuovi spazi, d'altronde questi eroi moderni ("Se fossero tutti motociclisti a Roma avremmo l'85% in meno dell'attuale occupazione. Da ciò ne consegue che la categoria va difesa") vanno premiati! Magari ce ne fossero di più! 
Le auto avranno nuovi spazi! Finalmente libere di moto e motorini sfreccianti che sorpassano a destra ai semafori e magari ti spezzano anche un specchietto!
Chi ci perderà saranno solo quegli sfigati che ancora nel 2010 pensano di muoversi con un BUS! Che tristezza fatevi anche voi una bella Harley e cominciate a vivere!
Un consiglio poi anche per le ambulanze! E' ora di rimodernizzarsi, proporrei dei sidecar con croce rossa di fianco!


Per fortuna che il viceSindaco non è appassionato di SUV o di Carri cingolati!


Questo è il piano della mobilità sostenibile che sa proporre questa giunta!
BikeSharing agli sgoccioli, Formula 1 dentro il GRA, moto nelle corsie preferenziali e poi cosa ci aspetta!


Cosa abbiamo fatto per meritarci questi amministratori? Eppure Obama sembrava aver fatto scuola! Per una volta vorrei essere Americano!


Per dirla tutta, aveva capito qualcosa pure Bush (e con questo ho detto tutto!)

2 commenti:

Daniele ha detto...

Motorini .. io non ho davvero parole. Perché questo volpone non dice che gli servono le corsie dei BUS per sfrecciare con le sue moto e le auto blu? Ma sì, lasciamo stare le metropolitane, leviamo i tram, leviamo i bus e sfrecciamo tutti in scooter, anche gli anziani!

bikecity ha detto...

QUOTO IN TUTTO LA TUA DISAPPROVAZIONE.....aggiungo che il povero vicesindaco non arriva a capire che chi possiede un motorino o una moto possiede anche una vettura cioe' il mezzo a due ruote e' un di piu' alla macchina ....potrei provare ad essere d'accordo con lui nel caso la formula sia:
1 motorino = 1 macchina in meno sul suolo di Roma...ma cosi' non e'!!