17 febbraio 2016

Metro C Zombie

They're coming to get you, Barbara!

Ormai la Metro C è un morto che cammina! Anzi per dirla tutta neanche cammina visto che i lavori sono fermi da mesi!
Anche solo nominarla ormai sembra quasi portare sfortuna...
I candidati a Sindaco evitano in qualunque modo di metterla nei loro programmi e se intervistati sul tema negano su tutti i fronti o si dimostrano ingenuamente non ben informati...
La più grande opera pubblica italiana abbandonata a se stessa...

Roberto Giachetti
http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/02/09/news/roma_giachetti-133034015/
"Sulla questione mobilità, dice Giachetti, "io punterei su un forte potenziamento della rete tranviaria piuttosto che immaginare altre linee della metropolitana, perché a Roma se vai sotto, da qualunque parte, ci sono problemi. Bisognerà mettere mano anche alla Roma-Lido, un altro tema aperto. La Regione lo sta facendo e questo dovrebbe portare a qualche idea risolutiva. Penso che la rete degli autobus vada rivista, ci sono alcune zone di Roma in cui aveva senso che arrivassero, ma ora arrivano nel deserto". Quello della Metro C, inoltre, è un tema che "va affrontato con grandissima serietà: un argomento talmente complesso e delicato che se dessi una risposta sarei un fanfarone e un demente. Poi ci sono anche problemi riguardanti la linea B. Credo che vada fatto un ragionamento che chiuda definitivamente questa partita, la linea C è stata progettata nei primi anni Novanta e siamo ancora a 'carissimo amico'""
Giachetti si candida a Sindaco e non ha idea di cosa fare della Metro C ...? Ma se si tratta della priorità economica numero 1 di Roma e di tutta l'Italia, l'opera pubblica più costosa presente oggi nella nostra Nazione...

Roberto Morassut
http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/02/05/news/comunali_a_roma_parla_morassut_-132777394/
"E ancora, i trasporti. "Quello dei trasporti è un tema centrale. Roma è cresciuta con un gap genetico sui trasporti su ferro che va recuperato. Ma oggi penso anche a scelte low cost: per fare un tram bisogna tenere conto di un certo costo che però si può usare anche per preferenziali o vettori ad alta capacità che aumentino da subito l'offerta di tpl"."

La abbandona lo stesso Morassut che ne è uno dei padri avendola addirittura pianificata nel Piano Regolatore da lui realizzato, ma è talmente timoroso che dalla sua propaganda toglie addirittura i tram...troppo audaci per una delle capitali mondiali. E la sua pianificazione strategica si spinge fino a nuovi corridoi della mobilità per Bus...

Dal suo sito:
"Studiare una modalità perché la linea C della metro arrivi al Colosseo e a piazza Venezia si configura come una priorità assoluta, per dotare la Capitale di una rete metropolitana efficiente, capace di accontentare le esigenze dei cittadini che risiedono nei quartieri periferici della città."
La priorità ora non è più far proseguire la metro C ma addirittura la priorità e lo studio della modalità...

E oggi il colpo finale, la metro C scompare anche dalle opere utili alle olimpiadi 2024
http://www.2024roma.org/it/archivio-news/news/130-roma-2024,-svelato-il-progetto-della-candidatura-della-capitale.html
"In cantiere dovranno essere messi anche il completamento dell’anello ferroviario, il collegamento veloce del treno con Fiumicino, già allo studio, lo stesso sviluppo dell’aeroporto, che prevede un graduale incremento della capacità del traffico passeggeri, il parco fluviale del Tevere, previsto dal Comune, e poco altro"

I 5 Stelle gridano già al complotto perché così rischiano di vincere e dover decidere loro sulla Metro C....

Una città paralizzata e senza futuro, dove politicanti allo sbaraglio non sono in grado di fare proposte concrete e decise. Un propaganda giocata al ribasso, meno dico meno rischio. Siamo senza una prospettiva, una pianificazione, una visione.
Aiuto!!!!

Nessun commento: