08 novembre 2016

Caro Sindaco Virginia Raggi ... 130 giorni dopo

IMG_0152

A Giugno a due settimane dal ballottaggio avevo elencato in un POST i punti forti in tema mobilità per cui la Raggi si era spesa e che secondo me erano un valore aggiunto sul suo programma.

Li rielenco di seguito secondo quelle che erano la mie priorità:

  1. NO alle olimpiadi di Roma
  2. SI alla realizzazione del TRAM SAXA RUBRA - SUBAUGUSTA (con una progettualità che comprenda la sua prosecuzione verso l'EUR)
  3. SI alla analisi costi benefici della Metro C, con possibile prosecuzione dell'attuale progetto o revisione a partire da Colosseo
  4. SI all'utilizzo di strumenti innovativi di mobilità urbana, come ad esempio le funivie
  5. SI all'ampiamento della rete ciclabile e alla realizzazione delle Bike Lane per incentivare la mobilità, mettendo il GRAB su un binario parallelo ossia quello delle infrastrutture turistiche
Ora sono passati 130 giorni dall'elezione a Sindaco e mi sembra giusto fare le prime valutazioni.
Punto 1. Confermato! Siamo usciti definitivamente dal Tunnel delle Olimpiadi e ora si può iniziare a lavorare senza indebite pressioni esterne.
Punto 2. Sono uscite le prime comunicazioni ufficiali sulla volontà di attivare tavoli progettuali per ben 5 linee di Tram e di sicuro la linea sulla Togliatti è una di queste. Rimane ancora da capire se con un idea di prosecuzione verso l'EUR...
Punto 3. Di pochissimi giorni fa la scelta di chiudere il capitolo RomaMetropolitane, pensare ad arrivare entro il 2021 a Colosseo e di fatto di darsi un tempo ragionevole per capire se proseguire e come.
Punto 4. Sempre di pochissimi giorni fa l'annuncio di avviare una fase di analisi progettuale per la funivia Casalotti. 
Punto 5. La definizione di un bike Manager motivato e di vari assessori municipali profondi conoscitori del mondo delle due ruote fa ben sperare. Si parla molto di Bike Lane(Venerdì 11/11 Commissione mobilità comunale su Bike Lane sulla Tuscolana da Subaugusta a Quadraro) e di superamento di passaggi non sicuri(progetto presentato ieri per superamento sicuro tunnel Santa Bibiana).

Aggiungo una forte volontà a definire una nuova rete di corsie preferenziali in sede protetta.

Mi sembra ci siano forti segnali di cambiamento, una nuova forza propulsiva.
Ancora di fisico si è visto poco, ma visto il perimetro limitato di tali progetti credo che i primi risultati si potrebbero avere già nei primi mesi del 2017.

Nessun commento: