12 febbraio 2009

Scompare una Metro nasce un circuito di F1

Questo post è il più incredibile tra quelli che io ho mai scritto su questo BLOG!
Per questo motivo spero che qualcuno me lo sconfessi!
.
Passo numero 1:
21/12/2008 - Il Comune di Roma nel piano di assestamento del Bilancio assegna 2 Milioni di Euro al prolungamento della metro B oltre Laurentina e al prolungamento della linea D oltre Piazzale dell'Agricoltura.
.

.
Passo numero 2:
10/02/2009 - Approvato il primo Bilancio della Giunta Alemanno, viene dichiarata, per mancanza di fondi,  la morte prematura dell'intero progetto della Linea D.
.
Passo numero 3:
11/02/2009 - Da Repubblica: 
"Scalda i motori il sindaco Alemanno, che ieri ha fatto approvare in giunta una memoria che definisce il circuito del sempre più probabile GP Roma di F1 all'EUR, si suggeriscono le infrastrutture necessarie all'evento(compresi un viadotto tra la Colombo e Via delle tre Fontane, nonchè la costruzione di un Front che ospiti i box, paddock e servizi sul lato del Luneur), si affidaagli assessori Corsini (Urbanistica) e Marchi(Mobilità) l'istruttoria per condurre in porto un'operazione che, con l'aiuto degli sponsor, costerà circa un miliardo di euro."
Ecco il percorso:
.
La cosa sconvolgente qual'è?
Il percorso e il nuovo sottopasso dedicato passeranno esattamente dove era previsto il capolinea iniziale della Metropolitana linea D!!!
Quanto costa il tutto?! Circa 1 Miliardo di EURO!!! Quanta parte sarà del Comune di Roma?!
Svegliatemi questo è un incubo!



Visualizzazione ingrandita della mappa

3 commenti:

civis romanus ha detto...

semplice, appena finisce il mandato a casa! che delusione Alemanno! col cavolo che lo rivoto

kenpachi1 ha detto...

pena di morte!

enrico ha detto...

Essere sgomenti è poco. Alemanno ha costretto Renzo Piano, probabilmente l'architetto più famoso del mondo, a cambiare un suo progetto aggiungendo travertino al posto del vetro per preservare l'unità architettonica dell'EUR. Alemanno per lo stesso motivo voleva bloccare i lavori della nuvola di Fuksas, una delle opere d'architettura contemporanea più rilevanti dell'ultimo decennio. Invece un circuito di F1 è assolutamente in linea con lo spirito dell'Esposizione Universale di Roma del 1942. Alemanno per attirare turisti a Roma vuole costruire un parco a tema con finto colosseo e finti gladiatori quando ha a disposizione il vero colosseo assediato da auto e venditori ambulanti e il centro storico più grande del mondo. Però invece di pedonalizzare, di pulire, di restaurare, di aumentare l'accessibilità, di punire gli abusi automobilistici ha pensato bene di limitare l'orario della ZTL per far contenti i ristoranti e far straripare di smart le già orribilmente intasate strade del centro. Alemanno paga un esercito di ausiliari per vigilare sulle preferenziali perché i romani odiano l'inflessibile (ma economica e funzionale) telecamera. Però ti avvisa in anticipo su quali strade saranno controllate e quali no. Alemanno ha bloccato l'applicazione del NPRG che "regalava" l'agro romano ai re del mattone e poi, con la scusa dell'emergenza abitativa, ha dato il via libera alla cessione di intere campagne da parte dei proprietari per edificare nuove squallide e isolate periferie. In più perché non costruire due stadi per Roma e Lazio all'INTERNO del GRA? La cosa più triste è che tutto ciò che viene detto e pubblicato un giorno il giorno dopo è sepolto e dimenticato.